Ordine della Mandragora

Pilastro: Desiderio
Cardini: Energia, Misticismo
Influenze: Istinto, Ardore, Prosperità, Audacia
Motto: Sprigiona l’energia, plasma il tuo Destino”
Superno Attuale: Sconosciuto
Aspetti Attuali:  Sconosciuti

Chi percepisce l’Eco della Mandragora: Che tu sia vittima della tua vita o padrone di essa, se nel tuo cuore bussa prepotente il bisogno, risponderai all’Eco della Mandragora. Credi nel tuo diritto a sfamare il tuo Desiderio, sia esso la più cupa brama o il più nobile proposito. La scintilla di ogni desiderio scaturisce da uno specifico bisogno, concedersi di perpetrare questo bisogno è un atto di audacia, rinunciarvi equivale a tradire sé stessi. Un re accoglierebbe l’Eco della Mandragora, consumato dall’incapacità di godere di ciò che ha poiché conscio di non poter vedere esauditi tutti i propri bisogni, egoistici o meno, nonostante l’entità del proprio potere secolare. Un asceta risponderebbe all’Eco della Mandragora trascinato dall’ardore della propria fede verso il bisogno di un contatto con il divino, sia questo risonanza di un’entità superiore o riverbero di una percezione trascendentale. Un soldato rinfoltirebbe i ranghi della Mandragora animato profondamente dal bisogno di spendere la propria vita per un fine che percepisce come superiore, sia questo la difesa dei propri cari o la certezza di una ricompensa interiore e non, materiale o spirituale.

Il futuro può essere tetro o prospero, ciascuno è chiave del proprio destino. Tutto ruota attorno a un’unica equazione: l’istinto desta il bisogno, il bisogno alimenta il desiderio, il desiderio diventa ideale, brama, meta, scopo, e grazie all’energia necessaria, completamento dell’atto più semplice o dell’intera esistenza di un individuo. Così gira il Multiverso.

Tutto questo è la Mandragora ma non solo questo. 

Ridondanza Planare della Mandragora La ridondanza planare è la propagazione del pilastro e dei cardini di un ordine nel Multiverso. Questa non avviene mai nello stesso modo poiché ciascun convocato dell’ordine vincitore ha il diritto di formulare per il proprio mondo una manifestazione specifica del pilastro stesso o dei cardini. 

Il pilastro del Desiderio Permea il Multiverso al punto da smuovere le singole coscienze concedendo loro la capacità di volere, immaginare, astrarre il pensiero, elevare la mente a situazioni, non attualmente reali o evidenti. Si acquisirà la capacità di andare oltre ciò che c’è, di focalizzare ciò che potrebbe essere ma soprattutto ciò che si vorrebbe che fosse.

Il cardine dell’Energia porterà ogni mondo connesso a cambiamenti i cui effetti potranno essere considerati poderosi. La quantità di azioni compiute porterà un singolo atto a sviluppi inevitabili i cui effetti saranno uditi in ogni angolo del Multiverso. L’energia sarà preponderante sfociando in reazioni climatiche, telluriche, in cataclismi fisici, spirituali e sociali.

Il cardine del Misticismo aumenterà esponenzialmente la consapevolezza dell’assoluto facendo appello a segrete, soprannaturali capacità di cui l’uomo appare misteriosamente dotato prescindendo da ogni procedimento logico e dal dato certo delle esperienze sensibili. Nuove divinità ascenderanno assieme ai loro culti e antiche religioni dimenticate avranno occasione di risorgere. Quelle già in auge godranno di una primavera di conversioni e un trionfo sull’ateismo e l’iconoclastia. 

Cosa È l’Ordine della Mandragora e cosa non è
L’Ordine della Mandragora è l’idea secondo la quale ogni desiderio può essere espresso, senza curarsi della natura dello stesso. Chi ha la risolutezza per intraprendere ogni azione necessaria per conquistare l’oggetto della propria brama, o pensa che vedere esauditi i propri desideri sia un diritto per gli abitanti del multiverso troverà posto a pieno titolo nella Mandragora, conscio che l’ignavia e la passività uccideranno il diritto al proprio Desiderio.

L’Ordine della Mandragora non concepisce sotto il proprio stendardo coloro che possano sabotare intenzionalmente o meno sè stessi e i propri compagni.
Condizione fondante del convocato della Mandragora è la consapevolezza interiore di meritare la realizzazione del proprio desiderio, riconoscendone il diritto anche al prossimo. Tuttavia, qualora due desideri diametralmente opposti dovessero scontrarsi la Mandragora lascerà che prevalga colui in grado di fare appello a volontà, risorse e energie maggiori.

Tradizioni: I Convocati saranno istruiti sulle tradizioni dal Superno.

Cariche:  Vai alla PaginaVa

Simbolo
PANTONE 7406 C ,
C 3, M 20, Y 96, K 11
Sfondo
PANTONE 2748 C
C 99, M 100, Y 0, K 1

Credits:

Concept:
Francesco Anderini
Fabiana Foglia
Michele Furia
Andrea Razzino
Marica Russo
Alessandro Sisto
Design:
Michele Furia
Francesco Anderini

ISCRIVITI NELL’ORDINE DELLA MANDRAGORA